Lavoro Estero Mobilità News

Tirocini retribuiti presso il Consiglio d’Europa

Il Consiglio d’Europa offre due sessioni di tirocini che coinvolgeranno i giovani selezionati in attività di ricerca, preparazione di bozze e documenti per incontri di esperti e stesura di verbali. I tirocinanti possono anche collaborare ad attività in corso in quel momento. Ai tirocinanti viene offerta l’opportunità – in particolare grazie ad un corso introduttivo – di conoscere le strutture del Consiglio, le attività e le procedure internazionali di cooperazione, compresa la realizzazione della Convenzione Europea per i Diritti Umani. Hanno, inoltre, la possibilità di assistere a seminari sulle attività del Consiglio, alle sedute dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa e del Parlamento Europeo e a tutti gli incontri che hanno luogo durante il loro soggiorno a Strasburgo.

Durata 
Da otto settimane a cinque mesi. I tirocini si svolgono in Marzo/Luglio, Settembre/Gennaio.

Sede
Strasburgo in Francia.

Destinatari
I tirocinanti devono:
– appartenere ad uno degli Stati membri del Consiglio d’Europa;
– avere una conoscenza approfondita di una delle lingue ufficiali del Consiglio d’Europa (inglese e francese). E’ apprezzata una buona conoscenza dell’altra lingua.
– essere laureati: avere un titolo equivalente almeno a un diploma del primo ciclo di studi superiori (come indicato nella Dichiarazione di Bologna).
– essere motivati a acquisire esperienza pratica nel funzionamento del Consiglio d’Europa.

Condizioni 
I tirocini sono retribuiti.  Maggiori informazioni sull’importo della sovvenzione mensile saranno fornite più avanti dal Consiglio d’Europa, prima dell’inizio della sessione di tirocinio.

Scadenze
19 marzo 2020. 

Per maggiori informazioni clicca sul link

Su l'autore

Chiara Negrini