News Tempo libero

Mapu Festival “ON LINE”! Burattini, marionette e pupazzi sui social

La situazione disarmante di sospensione totale delle attività culturali in cui ci ritroviamo, ha spinto organizzatori e artisti a trovare nuove forme per raggiungere il pubblico e continuare a creare poesia per tutti coloro che, costretti a casa in questo momento difficile e incerto, abbiano ancora bisogno di stimoli, svago e divertimento.
Per questo, l’8, 9 e 10 maggio è stata ripensata un’inedita versione del MAPU: Marvellous Puppetry Festival (Festival Internazionale del Teatro di Figura) ON LINE!…che gli spettatori potranno seguire comodamente da casa, sintonizzandosi sul canale YouTube “MAPU”, nonché sulla pagina Facebook e su profilo Instagram “Mapu Festival”.

Si tratterà di un evento caratterizzato da alcune dirette e da un programma di video e tutorial che verranno pubblicati, secondo il calendario allegato, a partire dalle 17.30 di venerdì 8 maggio, fino alle 21.15 di domenica 10 maggio 2020.
Gli organizzatori, Associazione Movimentamente e Jonathan Cooperativa Sociale, hanno chiesto agli artisti delle passate, presenti e future edizioni del Mapu Festival di sostenerli in questa bizzarra avventura e sono stati davvero moltissimi a rispondere all’appello.
Il programma messo appunto dalla direttrice artistica Sara Celeghin è strepitoso: moltissimi gli artisti, nuovi e vecchi, che si sono cimentati in a questo innovativo format del Festival. Alcuni proporranno pezzi di repertorio rivisti e ripresi per l’occasione, altri hanno creato delle performance ad hoc trattando i generi e gli argomenti più disparati, anche l’attualissimo tema della quarantena.
Sono inoltre emerse nuove proposte legate al mezzo: dirette in cui burattinaio e burattino si mettono a disposizione del pubblico per rispondere alle domande e alle curiosità, interagendo con gli spettatori.
Oltre 30 performances adatte a tutte le età (alcune delle quali dedicate a un pubblico di soli adulti) e una varietà incredibile di generi: dai classici burattini e marionette, ai pupazzi da tavolo; dai racconti con oggetti, ai burattini-umani; dai pupazzi di carta a quelli automatizzati, e così via con i sempre amatissimi artisti di strada che proporranno numeri di clounerie, mimo, musica e bolle di sapone. Numerosi anche i laboratori artistici per costruire pupazzi con materiali di fortuna reperibili a casa.

E poi non mancherà l’internazionalità: con performers da Regno Unito, Colombia e Spagna.

Link: https://www.facebook.com/MAPUFest/

www.mapufestival.com

Su l'autore

Lara Lupato