Informagiovani

ViLab

PRINCIPI ISPIRATORI

Vilab nasce per promuovere la partecipazione e la condivisione dei giovani alle iniziative che si intendono realizzare nel territorio comunale a loro rivolte da Vilab stesso e dall’Amministrazione del Comune di Vicenza.
I principi ispiratori del Tavolo sono la partecipazione democratica e le pari opportunità in ambito giovanile.

OBIETTIVI
Gli obiettivi che il tavolo intende perseguire sono:
- la rappresentanza generazionale
- la fiducia nelle Istituzioni
- la cittadinanza attiva
- etica della responsabilità
- creazione di una rete tra i giovani

FUNZIONE
La funzione del tavolo è consultiva, sviluppa e discute idee, suggerisce percorsi di progettazione in ambito di politiche giovanili in collaborazione con gli altri Assessorati in particolar modo quello all’Istruzione e alle Politiche giovanili.

STRUMENTI
Gli strumenti del Tavolo sono i seguenti
- contatto diretto con l’Ufficio Giovani e l’Assessore alle Politiche Giovanili.
- possibilità di utilizzo dei canali di comunicazione e promozione del Comune (per es. Citylights, sito comunale)
- utilizzo gratuito degli spazi e degli strumenti comunali gestiti dall’Assessorato alle Politiche giovanili e all’Istruzione, in orari concordati e, se necessario su richiesta e approvazione, degli altri spazi comunali (in particolare gli spazi presso il Centro informagiovani di Contrà Barche)
- eventuale sostegno economico dell’amministrazione comunale per azioni proposte sulla base di disponibilità di bilancio

COMPOSIZIONE
Vilab è composto da un minimo di 10 persone, giovani dai 16 ai 35 anni, scelti tra rappresentanze del mondo giovanile, del mondo studentesco, dell’associazionismo e delle cooperative che lavorano con i giovani.
Potranno partecipare e solo in qualità di osservatori, qualora necessiti e su invito, anche rappresentanti degli Assessorati comunali.

I rappresentanti rimangono in carica due anni, fermo restando la decadenza da qualsiasi carica all’interno del Tavolo al compimento del 36esimo anno di età.
I rappresentanti verranno individuati, a seguito di un incontro apposito, alla presenza dell’Assessore all’Istruzione e Politiche giovanili, con tutte le rappresentanze della città di Vicenza, che si occupano di giovani, convocate tramite lettera formale.
Ogni gruppo di rappresentanza potrà avere all'interno di Vilab al massimo un membro.

ORGANIZZAZIONE
1. I membri di ViLab eleggeranno tra i componenti maggiorenni del tavolo stesso, a maggioranza assoluta, un Direttivo composto da:
· un Coordinatore,
· un Segretario,
· un vice Segretario
Tali cariche avranno durata di un anno e potranno essere rinnovate una singola volta a
mandato. Il tavolo, su proposta di almeno 5 membri, ha la facoltà di sfiduciare le cariche, con una votazione segreta, e con il 50% + 1 dei componenti dello stesso.

2. I compiti del Direttivo sono così suddivisi:
Il Coordinatore:
- provvede a convocare il Tavolo
- cura i rapporti con l’Amministrazione Comunale e l’ufficio giovani
- redige l’ordine del giorno delle riunioni
- può richiedere la partecipazione e la presenza alle riunioni, degli osservatori o di esperti

Il Segretario:
- cura la corrispondenza
- redige i verbali delle riunioni
- cura la comunicazione all’interno e all’esterno di Vilab (comunicati-stampa, citylights, ecc.) secondo le indicazioni del Tavolo

Il vice Segretario:
- modera le riunioni
- supporta il segretario

3. Vilab viene convocato di norma almeno una volta al mese (indicativamente il primo martedì o giovedì del mese alle ore 18.30) su richiesta del Coordinatore. La comunicazione della convocazione e il relativo ordine del giorno dovranno essere comunicati di norma almeno 5 giorni prima, via posta elettronica.

4. Le proposte e le eventuali decisioni sono prese consensualmente o eventualmente votate dalla maggioranza dei presenti. E’ possibile anche approvare eventuali proposte urgenti tramite una consultazione via mail (sempre e comunque previa maggioranza assoluta delle risposte dei componenti del Tavolo).

5. Ciascun rappresentante è tenuto ad informare il coordinatore della sua assenza, in caso di impossibilità a partecipare alle riunioni.
La mancata partecipazione per 3 volte consecutive agli incontri di Vilab, senza una preventiva, ragionevole e adeguata motivazione, determina la decadenza dal tavolo. Ciascun rappresentante, se impossibilitato a dare continuità in modo permanente al Tavolo, avrà la possibilità di indicare il rispettivo sostituto, la cui nomina verrà ratificata a discrezione del gruppo di appartenenza. Entro 30 giorni l’organizzazione di riferimento dovrà provvedere alla sostituzione di quello decaduto, pena l'esclusione dell'organizzazione del tavolo fino alla scadenza del mandato.

6. Le riunioni ufficiali di ViLab saranno verbalizzate e tale verbale sarà spedito via mail a tutti i componenti del Tavolo (compreso l’ufficio giovani) nei giorni successivi alla riunione da parte del Segretario.

COMUNICAZIONE
1. La comunicazione all’interno di ViLab sarà effettuata tramite mailing list, tutti i membri del Tavolo hanno l’obbligo di registrarsi a tale strumento.

2. Comunicazioni per mezzo di altri canali sono possibili, a patto che siano replicate via mail.

RIUNIONI
1. Tutte le riunioni saranno comunicate mediante mail e con la creazione dell’evento sul social network di riferimento.
2. Le riunioni di ViLab possono essere aperte al pubblico, che vi può partecipare senza diritto di voto, qualora il Tavolo lo ritenga opportuno.
3. La data degli incontri va comunicata all’Assessorato all’Istruzione e alle Politiche giovanili e sempre va fatta richiesta formale al servizio Informagiovani per la prenotazione della stanza.

SEDE
1. La sede di ViLab è il Centro Informagiovani di Contrà Barche 55 a Vicenza.
2. Altre sedi per riunioni possono essere concordate all’interno di ViLab di volta in volta a seconda di particolari necessità.


Il presente regolamento può essere modificato, su proposta di almeno 2 componenti, a maggioranza di 2/3 (due terzi) dell’intero tavolo.