Corsi Corsi di formazione Formazione News Tempo libero

Corso di lettura espressiva ad alta voce per ragazzi ed adolescenti

Premessa

L’indagine promossa dall’OCSE-PISA 2018 (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico-Programme for International Student Assessment) ha dato risultati preoccupanti: solo 1 ragazzo italiano su 20 riesce a leggere e a comprendere un testo dall’argomento non familiare, una media peggiore di quella europea che è di 1 su 10. E 1 studente italiano su 4 ha seri problemi con le basi della lettura. A questi allarmanti sondaggi occorre aggiungere che in Italia solo 1 persona su dichiara di leggere più di un libro al mese. Eppure sono risaputi i benefici della lettura. “Con la lettura ci si abitua a guardare il mondo con cento occhi, anziché con due soli, e a sentire nella propria testa cento pensieri diversi, anziché uno solo. Si diventa consapevoli di se stessi e degli altri” ha affermato lo scrittore Sebastiano Vassalli. E il Protocollo d’intesa, stipulato tra il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e il Ministero dell’Istruzione, così recita: “La lettura è universalmente riconosciuta come precondizione fondamentale per la formazione e la crescita culturale a livello individuale e sociale (…). Essa aiuta l’individuo a definire se stesso e autodeterminarsi nei confronti degli altri e del mondo, a collocarsi nello spazio non più come soggetto passivo, ma come soggetto attivo e operante”.

Se leggere è quindi pratica importante “per la crescita a livello individuale e sociale”, leggere ad alta voce, sottolinea il Dottor Domenico Cappellucci, pediatra di base di “Nati per leggere”, è “elemento fondamentale per lo sviluppo cognitivo del bambino e per la prevenzione di meccanismi di un possibile disagio adolescenziale (…). L’interessamento della lettura nei bambini (…) è un qualcosa di tralasciato nel tempo, soffocato dai rumoridella società e dai motori del cambiamento (tv, computer, telefonia…) che oggi sovrastano il nostro silenzio interiore e ne determinano il malessere emotivo. I bambini stanno perdendo la loro inventiva, l’autonomia e la capacità critica. I dati provano che leggere ad “alta voce” comporta un precoce sviluppo del linguaggio sia  espressivo sia percettivo. Inoltre i bambini abituati a sentir leggere dai genitori giungono alla scuola primaria già con le competenze necessarie ad analizzare il testo, con effetti di comprensione del linguaggio duraturi nel tempo”. Tali competenze sono definite emergenti (emergent literacy) e possono essere sintetizzate in: sviluppo del linguaggio orale, competenza fonologica, conoscenza del linguaggio scritto.

E’ necessario quindi stimolare fin dalla più tenera età l’individuo alla lettura e, una volta che ha intrapreso l’attività scolastica, stimolarlo alla lettura ad alta voce, perché:

  • leggere ad alta voce non è solo un esercizio legato all’acquisizione linguistica: le meta-analisi scientifiche mostrano che la capacità di leggere ad alta voce è correlata alla capacità di formulare pensieri chiari e coerenti;
  • leggere ad alta voce influenza positivamente il successo scolastico;
  • lettori forti tendono ad avere risultati migliori;
  • leggere ad alta voce, specialmente se dall’altra parte c’è qualcuno che ascolta, costringe a comprendere il testo e a esporlo (abitudine che la fruizione passiva dei media televisivi e informatici, invece, non incentiva);ù
  • la pratica di leggere ad alta voce promuove una cultura del dialogo e una cultura dell’ascolto, da contrapporre alla cultura del silenzio e dell’interazione privata e virtuale.

Dall’alto della sua esperienza di insegnante, il Prof. Francesco Schipani aggiunge: “La lettura ad alta voce a prima vista risolve molte problematiche del parlato. Evita per esempio i fastidiosissimi intercalari (ehm…, cioè…, mmm…, tipo…), in quanto educa la mente a fare previsioni e a caricare, in anteprima e mentre si sta parlando, le informazioni successive; sviluppa l’intuizione, proprio perché abitua ad anticipare il senso; fa individuare subito i blocchi logici in cui è diviso un discorso; organizza meglio il pensiero; coordina la respirazione con il parlato; evita gli errori di ortografia, migliora l’uso della punteggiatura”.

Alla luce dei risultati dell’OCSE e delle osservazioni pediatriche su esposte, vengono suggeriti i Corsi di Lettura ad Alta Voce condotti da Antonino Varvarà presso il Centro Giovanile B55 di Vicenza e destinati a ragazzi e adolescenti.

Corso di Lettura Espressiva per Ragazzi

Fascia d’età: ragazzi dai 10 ai 13 anni.
Sede del Corso: Polo Giovani B55, in Contrà Barche 55, Vicenza (di fronte al Teatro Astra).
Inizio e durata del Corso: da martedì 14 gennaio a martedì 24 marzo 2020.
N. incontri previsti: 8 incontri, un incontro a settimana, di martedì, dalle 18,00 alle 19,15.Giorni di lezione: 14, 21 e 28 gennaio; 11 e 18 febbraio; 10, 17 e 24 marzo.
Numero massimo di iscritti: 20.
Costo: € 110,00 (pagabili in due rate di € 55,00 mensili).
Scadenza richiesta iscrizione: mercoledì 8 gennaio 2020.
Programma:
Mediante esempi narrativi adatti all’età dei partecipanti, si stimoleranno i ragazzi alla lettura come veicolo di trasmissione del proprio immaginario e delle proprie emozioni.
Attraverso modalità ludiche si sperimenterà così la possibilità di dare corpo ai personaggi di una storia con la sola propria voce e di rendere, modulando le parole, la descrizione di uno spazio fisico o di un’azione, combinando momenti di lettura individuale a momenti di lettura di gruppo. In tal modo si sottolineerà l’importanza della lettura sia come comunicazione individuale sia come occasione di collaborazione.

Per informazioni e iscrizioni: cell. 340 6073074 e-mail antoninovarvara@gmail.com
Per informazioni su Antonino Varvarà: si può consultare la pagina professionale fb https://www.facebook.com/pages/Antonino-Varvarà/1545814398985867

Alla fine del Corso verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Corso di Lettura Espressiva per Adolescenti

Fascia d’età: giovani dai 14 ai 17 anni.
Sede del Corso: Polo Giovani B55, in Contrà Barche 55, Vicenza (di fronte al Teatro Astra).
Inizio e durata del Corso: da lunedì 13 gennaio a lunedì 9 marzo 2020.
N. incontri previsti: 8 incontri, un incontro a settimana, di lunedì, dalle 17,30 alle 19,00.
Giorni di lezione: 13, 20 e 27 gennaio; 3, 10 e 17 febbraio; 2 e 9 marzo.
Numero massimo di iscritti: 20.
Costo: € 130,00 (pagabili in due rate di € 65,00 mensili).
Scadenza richiesta iscrizione: mercoledì 8 gennaio 2020.
Programma:
Mediante esempi narrativi adatti all’età dei partecipanti, si stimoleranno gli adolescenti alla lettura come veicolo di trasmissione del proprio immaginario e delle proprie emozioni. Utilizzando anche testi suggeriti dagli stessi allievi, si sperimenteranno diverse possibilità interpretative, lavorando sulla precisione delle intenzioni, la chiarezza dei sottotesti, sulla pulizia delle descrizioni, sull’articolazione dei dialoghi e sul corretto uso delle pause e dei respiri. Momenti di lettura individuale saranno alternati a momenti di lettura di gruppo, in modo da sottolineare l’importanza della lettura sia come comunicazione individuale sia come occasione di collaborazione.

Per informazioni e iscrizioni: cell. 340 6073074 e-mail antoninovarvara@gmail.com
Per informazioni su Antonino Varvarà: si può consultare la pagina professionale fb https://www.facebook.com/pages/Antonino-Varvarà/1545814398985867

Alla fine del Corso verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Curriculum di Antonino Varvarà
Antonino Varvarà ha frequentato la Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, studiando con Anna Laura Messeri, Marco Sciaccaluga, Eros Pagni, Giorgio Gallione, Gian Maria Volonté.
E’ stato docente di Dizione e Lettura all’Accademia Teatrale Veneta di Venezia e di Lettura alla Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine. Ha condotto Corsi di Lettura Espressiva per la Biblioteca Civica Bertoliana di Vicenza, per la Biblioteca Civica di Arzignano e per la Biblioteca Comunale di Torri di Quartesolo.

Come lettore ha collaborato a Venezia con la Biblioteca Nazionale Marciana, con l’Ateneo Veneto e con l’Università Ca’ Foscari; a Vicenza col Festival di Poesia Poetry, con la Casa Editrice Neri Pozza, con la Società Dante Alighieri e con l’Accademia Olimpica-Teatro Olimpico. Come formatore per ragazzi e adolescenti nel campo della Lettura ad Alta Voce, ha collaborato a Venezia con la Compagnia “Questa Nave”, l’Istituto “Astori”, il Liceo Statale “Luigi Stefanini”, il Liceo Linguistico “S. Caterina” e il Liceo Artistico “Michelangelo Guggenheim”; a Portogruaro (VE) con l’Istituto Magistrale “Marco Belli”; a Spinea (VE) con la Scuola Media Statale “Giambattista Vico”; a Treviso col Liceo Classico “Antonio Canova”; a Menfi (AG) col Liceo Scientifico “Enrico Fermi”; a Vicenza con la Piccionaia, col Liceo “Fogazzaro” e il Liceo Artistico “Boscardin”.

Su l'autore

Lara Lupato